APERTURA

“In fase di incertezza e inquietudine, affermare la nozione di bene comune e interesse generale

Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il Cardinale Gianfranco Ravasi hanno inaugurato ad Assisi, con un dialogo sul tema ‘Dio, questo sconosciuto. Dialogo tra credenti e non credenti’, il ‘Cortile dei gentili’, iniziativa proposta da Benedetto XVI e promossa dal Pontificio Consiglio per la Cultura, per rilanciare il dialogo tra non credenti e credenti.
“La considerazione che traggo in definitiva da questa mia rapida perlustrazione – ha detto il Presidente Napolitano – è di un senso del limite e di un’apertura della nostra tradizione laica, che hanno favorito un clima di dialogo e di comprensione, più che in altri paesi dell’Europa occidentale, tra credenti e non credenti in Italia”.

“Si tratta, naturalmente, – ha continuato il Capo dello Stato – anche di un fattore concorrente all’evoluzione dei rapporti tra Stato e Chiesa nel quadro di riferimento offerto dalla Costituzione repubblicana. L’impegno – sancito nel 1984 nell’Accordo di revisione del Concordato – ‘alla reciproca collaborazione per la promozione dell’uomo e il bene del paese’, ha conosciuto sviluppi concreti, in un’atmosfera fiduciosa, ed è destinato ad assumere oggi contenuti nuovi, a rispondere a nuove sfide”.

 “La società italiana – ha rilevato il Presidente Napolitano – sta attraversando una fase di profonda incertezza e inquietudine, nella quale forse sarebbe da rivisitare e più fortemente affermare la nozione di ‘bene comune’ o quella di ‘interesse generale’. E ciò non solo per proseguire, rafforzandola, la collaborazione tra Stato e Chiesa nell’ottica dell’Accordo del 1984, ma per suscitare tra gli italiani una più diffusa presa di coscienza e mobilitazione morale e civile. La profonda incertezza e inquietudine di cui dicevo nasce certamente dall’asprezza delle prove cui l’Italia, al pari di altri paesi, è sottoposta per effetto della crisi finanziaria ed economica nel contesto di un’Europa non abbastanza unita, solidale e lungimirante. E quel che in Italia acuisce l’incertezza, e produce grave disorientamento, è l’inadeguatezza del quadro politico a offrire punti di riferimento e prospettive, percorso com’è da spinte centrifughe e tendenze alla frammentazione. Per non parlare dei fenomeni di degrado del costume e di scivolamento nell’illegalità che, insieme con annose inefficienze istituzionali e amministrative, provocano un fuorviante rifiuto della politica”.

“Quel che rischia di perdersi – ha detto il Capo dello Stato – è proprio il senso del ‘bene comune’, dell”interesse generale’, che dovrebbe spingere a una larghissima assunzione di responsabilità, ad ogni livello della società, in funzione dei cambiamenti divenuti indispensabili non solo nel modo di essere delle istituzioni ma nei comportamenti individuali e collettivi, nei modi di concepire benessere e progresso e di cooperare all’avvio di un nuovo sviluppo del paese nel quadro dell’Europa unita, uno sviluppo sostenibile da tutti i punti di vista”.

Per il Capo dello Stato tutto ciò: “richiede una straordinaria concentrazione e convergenza di sforzi, ad opera di credenti e non credenti – come accadde nel clima dell’Assemblea Costituente. Sforzi da volgere soprattutto a rianimare senso dell’etica e del dovere, a diffondere una nuova consapevolezza dei valori spirituali, dei doni della cultura, dei benefizi della solidarietà, che soli possono elevare la condizione umana. Concentrazione e convergenza di sforzi che rischierebbe di essere resa più ardua, se non compromessa, dall’insorgere di contrapposizioni tra forze che si ponessero come rappresentanti sul terreno politico dei credenti o degli osservanti, da un lato, dei non credenti o non osservanti dall’altro, in particolare su questioni controverse e delicate inerenti a scelte soggettive delle persone e dei rispettivi nuclei famigliari. Mi auguro perciò sia possibile affrontare tali questioni fuori di antitetiche rigidità pregiudiziali e anche di forzose strettoie normative”.

“Abbiamo bisogno – ha concluso il Presidente Napolitano – in tutti i campi di apertura, di reciproco ascolto e comprensione, di dialogo, di avvicinamento e unità nella diversità. Abbiamo bisogno, cioè, dello spirito di Assisi”.

A cura di http://www.quirinale.it/

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in APERTURA

carta-della-pace-home

La Carta della Pace ad oltre 30 calabresi per l’opera di Alto Volontariato nel Centro Vaccinale di Rende

Redazione ComunicareITALIA11 agosto 2021
consulta-2

Movimento NOI: la Consulta ci dà ragione. Ora mettere mani al Pronto Soccorso di Cosenza e all’intera Sanità.

Redazione ComunicareITALIA26 luglio 2021
fabio-gallo-movimento-noi

Movimento civico NOI: la Corte Costituzionale premia le nostre battaglie sulla sanità.

Redazione ComunicareITALIA26 luglio 2021
Da sx: Alessandro Oteri, Fabio Gallo

Il Movimento NOI dice basta alle logiche di palazzo del partitismo italiano e si candida come forza di rinnovamento del Paese

Redazione ComunicareITALIA2 luglio 2021
La-Bandiera-del-Movimento-sturziano-NOI-1068x602

Il Movimento sturziano NOI si radica in Sicilia. Fabio Gallo: ai popolari di Sturzo il dovere della buona politica.

Redazione ComunicareITALIA28 giugno 2021
Avvocato Giacomo Saccomanno Commissario Lega Calabria – Foto, rete

Lega, l’incapace Orrico con progetti usurpati attacca Salvini

Redazione ComunicareITALIA20 giugno 2021
Carla Fracci nella Città della Pace ideata da Fabio Gallo - Basilica S. Maria degli Angeli e dei Martiri di Roma

Omaggio a Carla Fracci dal Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

Redazione ComunicareITALIA27 maggio 2021
volontari

La migliore espressione della Società civile nell’Alto Volontariato. L’esempio del Centro vaccinale del parco Acquatico di Rende.

Redazione ComunicareITALIA17 maggio 2021
Fabio Gallo – Portavoce nazionale del Movimento civico NOI

Sanità in Calabria al centro del manifesto-denuncia del Movimento NOI

Redazione ComunicareITALIA7 maggio 2021
movimento-civico-noi-1

Quel “NOI” rivoluzionario dei Popolari che unisce verso le cose nuove

eleonora24 aprile 2021
Istituto Diocesano "Beato Toniolo le Vie dei Santi"

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

Redazione ComunicareITALIA19 aprile 2021
Tropea - Borgo dei Borghi 2021

Tropea Borgo dei Borghi: boom di contatti su CALABRIAEXCELSA

Redazione ComunicareITALIA5 aprile 2021
movimento-noi-cattolici

Attentato al prof. Cesare Ierullo delegato politico Movimento NOI Vibo Valentia

eleonora2 aprile 2021
Carlo Cottarelli

Def: Cpi-Cottarelli, deficit al 10,2%, debito al 159,6%

Redazione ComunicareITALIA28 marzo 2021
Logo Libertà Civica - Noi Popolari

Libertà Civica – Noi Popolari: successo per la nascita della federazione nazionale

Redazione ComunicareITALIA6 marzo 2021
Leonardo Sciascia Centenario della nascita 1921 - 2021

Leonardo Sciascia, “Nient’altro che la Verità”. Il saggio di Pierfranco Bruni e Mauro Mazza

Redazione ComunicareITALIA28 febbraio 2021
beato-giuseppe-toniolo-430x215

Premio Giuseppe Toniolo 2021: Sesta edizione per la rassegna di Pieve di Soligo

Redazione ComunicareITALIA26 febbraio 2021
Repsol

Respol Italia indagata per estorsione. La Magistratura di Cosenza chiede il rinvio a giudizio

Redazione ComunicareITALIA22 febbraio 2021
Complesso Monumentale della Pilotta, Parma / Foto di Fabio Gambina

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

Redazione ComunicareITALIA5 gennaio 2021
Centro di Alta Competenza Connessioni - Biblioteca Nazionale di Cosenza

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

Redazione ComunicareITALIA19 dicembre 2020
Colonnello dell'Arma dei Carabinieri Maurizio Bortoletti

Sanità Calabria, “NOI” al Governo: inviate il Colonnello Bortoletti. Lo chiedono i calabresi e risolve i problemi.

Fabio Gallo18 novembre 2020
Biennale della Dieta Mediterranea

Biennale Dieta Mediterranea: protocollo tra FareAmbiente e Fondazione “Paolo di Tarso”

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2020
storia-servizio-sanitazio-nazionale

Cosenza: Sanità nel panico. Eccellenze neutralizzate da sistema marcio?

Redazione ComunicareITALIA13 agosto 2020
Calabria Excelsa - Capo Vaticano

CALABRIA EXCELSA: entra in rete la “Veranda del Mediterraneo”. Sosterrà i Giovani.

Redazione ComunicareITALIA23 luglio 2020
roberto-speranza-ministrosalute

L’Italia blocca l’ingresso a 13 Paesi. Lo dispone un’ordinanza firmata dal ministro della Salute Speranza: “Nel mondo la pandemia è nella sua fase più acuta”

eleonora10 luglio 2020
iocrescodacasa, arte della rinascita, fabio gallo, italiaexcelsa, coronavirus

Smart Working: in rete “#IoCRESCOdaCasa. E’ l’Arte della Rinascita

Redazione ComunicareITALIA9 aprile 2020
dott. pietro leo

Cresce il progetto #Sentiamoci. Consulenze telefoniche gratuite di specialisti ai tempi del Coronavirus.

Redazione ComunicareITALIA26 marzo 2020
Progetto #sentiamoci

Attivo il progetto #Sentiamoci. Consulenze telefoniche gratuite di specialisti ai tempi del Coronavirus.

Redazione ComunicareITALIA21 marzo 2020
Vincenzo Capocasale delegato ai Rapporti con il Clero e alla Famiglia del Movimento NOI

Vincenzo Capocasale del Movimento NOI scrive all’Assessore De Rosa

Redazione ComunicareITALIA21 marzo 2020
Coronavirus-esercito11

Coronavirus: natura, incidente o arma?

eleonora21 marzo 2020