TOP NEWS

Il progetto che arriva dal Veneto per un turismo nel segno dell’Agenda 2030

TOP NEWS
Redazione ComunicareITALIA

turismovenetoA nord di Venezia, tra la Laguna, il mare Adriatico e la pianura padana ha preso forma il Distretto Turistico della Venezia Orientale. Raggiunge i confini del Friuli Venezia Giulia e, solcato da 4 fiumi (Sile, Piave, Livenza, Tagliamento) è un insieme di paesaggi pianeggianti con, ad appena 50 km, le Alpi che fanno da sfondo. Un luogo da cartolina che da sempre richiama un numero importante di turisti. Tanto importante che questa piccola area del Paese ospita 4 tra le prime 10 città turistiche italiane (Venezia esclusa, sarebbe la quinta!) e si avvia a intraprendere una strada che, oltre alla destagionalizzazione, vuole creare un modello di sviluppo turistico contrassegnato dalle indicazioni dell’Agenda 2030 dell’ONU per lo sviluppo sostenibile.

Alcuni numeri: le spiagge di Cavallino Treporti, Bibione, Jesolo, Eraclea e Caorle registrano nel 2021 quasi 20 milioni di presenze turistiche. Prima della pandemia erano più di 22. È quasi un terzo dell’intero movimento turistico veneto che con oltre 71 milioni di presenze è il maggiore in Italia. L’occupazione dei 3 mesi estivi va, oramai da tempo, verso il sold out. “La spiaggia rimane una risorsa fondamentale delle località turistiche della Venezia Orientale – spiega Antonio Ferrarelli, presidente del Distretto Turistico Venezia Orientale – e per questo bisogna continuare a investirci considerando che, prima della pandemia, Cavallino, Jesolo, Eraclea, Caorle e Bibione avevano oltre 22 milioni di presenze turistiche. Il futuro del litorale adriatico, nonché la sostenibilità del suo modello di sviluppo turistico, si gioca però anche sui mesi di bassa stagione, durante i quali l’obiettivo è la valorizzazione dell’entroterra della Venezia Orientale. La sfida è quindi far crescere il turismo da ottobre ad aprile e per fare ciò sono fondamentali i progetti di area vasta che come Distretto Turistico stiamo proponendo.”

Progetti e iniziative che vedranno lo start dal 2022 in un piano organico che è in via di definizione.

Uno degli aspetti strutturali dell’area turistica della Venezia Orientale è dato dall’eccellente livello delle strutture balneari: dagli stabilimenti ai chioschi, dagli alberghi agli approdi e porti turistici, dai ristoranti ai campeggi.

La direttiva Bolkestein crea un allarme in un mondo di imprese di lunga tradizione e di alta professionalità: “I nostri imprenditori per raggiungere i livelli di successo che i numeri evidenziano, hanno investito negli anni scorsi sia economicamente che nella propria professionalità, – dice Roberta Nesto, sindaca di Cavallino Treporti e presidente della Conferenza dei sindaci della Costa Veneta – una professionalità tramandata da generazioni e diffusa verso gli oltre 300.000 lavoratori dirette delle imprese. Noi sindaci siamo preoccupati per la direttiva comunitaria al pari degli imprenditori: la bomba sociale che potrebbe crearsi se questo passaggio non venisse condiviso, sostenuto e preparato con il Governo sarebbe di grandi proporzioni”.

Se un aspetto è stato compreso in quest’area dell’Italia è che soluzioni importanti e su scala ampia vanno affrontate senza fermarsi ai campanili e alla singola proprietà. Non è un percorso scontato in un territorio permeato dall’individualismo delle imprese familiari (e dai successi di questa impostazione portati a sistema), entità piccole e chiuse. Una nuova classe di imprenditori e anche di Sindaci, cerca sempre di più di costruire iniziative comuni.

Anche per questa ragione una delle motivazioni a sostegno di una condivisione tra Governo e i sindaci delle gare che verranno istituite tra due anni per la scadenza delle concessioni, è quella del privilegiare il rapporto con il territorio, con un “demanio territoriale”: il richiedente la concessione deve conoscere l’originalità del luogo, il rapporto con il territorio, con gli abitanti dello stesso, con i lavoratori stagionali che vivono di questa attività, con le aziende che danno i servizi indispensabili. È questo il tessuto produttivo che ha realizzato nella Venezia Orientale, come nelle altre località della Costa Veneta, un fenomeno di successo turistico invidiato in Europa.

La strada del Distretto Turistico della Venezia Orientale si intreccia con quello delle amministrazioni locali della Costa Veneta, ambedue intendono sviluppare il settore della vacanza utilizzando appieno le novità e le risorse del momento. Partendo da una situazione che è certamente complessa: la pandemia di covid-19 ha praticamente dimezzato le presenze turistiche nella Venezia Orientale durante il 2020. In particolare, il calo ha impattato notevolmente sui grandi Comuni turistici del litorale, dove sono andati perduti milioni di presenze turistiche. Nel corso dell’estate 2021 si è registrato un deciso recupero del movimento turistico: in tutto il territorio del Distretto turistico, nel solo trimestre estivo giugno-agosto, si sono registrate oltre 15 milioni di presenze, un valore non troppo distante dal dato 2019 (-13,8%) e decisamente superiore a quello del 2020 (+61,7%).

Nella Venezia Orientale il turismo è di gran lunga la prima fonte di ricchezza per imprese e famiglie. Infatti, a fine 2020, nel territorio del Distretto Turistico, le imprese attive del comparto erano poco meno di 3.000, una quota pari al 13,9% del totale: si tratta di un’incidenza molto superiore a quella complessiva del Veneto, che è pari all’8,6%. Questo gruppo eterogeneo di aziende include, ovviamente, strutture ricettive, agenzie di viaggio e tour operator, ma anche bar e ristoranti, trasporti e noleggi, cultura, eventi e attività ricreative. Nella Venezia Orientale le imprese turistiche producono circa 2 miliardi di euro di fatturato tra impatto diretto e indiretto, circa il 24% del Pil dell’area (contro un dato regionale dell’11,3%).

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in TOP NEWS

moneta-20annieuro

L’Euro compie 20 anni. Adottata in 19 paesi la moneta unica è la valuta più usata nel mondo.

Redazione ComunicareITALIA31 dicembre 2021
padovacapitalevolontariato2020

Volontariato, Padova nominata capitale europea 2020

Redazione ComunicareITALIA6 dicembre 2018
Area Archeologica – Tortora

Nuovi ritrovamenti nel parco archeologico dell’antica città di Blanda a Tortora

Redazione ComunicareITALIA18 luglio 2018
risultato-italia-di-finale-pallanuoto-femminile-olimpiadi-rio-2016

Pallanuoto, Setterosa da favola batte la Russia ed è finale. Le azzurre giocheranno per l’oro.

Redazione ComunicareITALIA17 agosto 2016
la-pasta-uovo-camerino

La pasta all’uovo marchigiana che conquista i mercati esteri

Redazione ComunicareITALIA19 ottobre 2014
notte-della-taranta

Silvia Lanzafame di “Simply Med” nella Notte della Taranta per Musica e maestri della Cucina di Otranto

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2014
abito-universo-federica-gatto

Federica e l’Abito ispirato all’Universo. EXPO 2016: Abito prenotato. Giovani nostro simbolo.

Redazione ComunicareITALIA11 luglio 2014
giovanni-paolo-secondo

Giovanni Paolo II, i Giovani, la Comunicazione, la Rete

Redazione ComunicareITALIA24 aprile 2014
Pompei-fotografia-turismo-italia

Viaggiare da casa? si può con DigITALIABANK

Redazione ComunicareITALIA16 aprile 2014
posti-di-potere-governo-renzi

Tre Donne alle presidenze di Eni, Enel e Poste

Redazione ComunicareITALIA14 aprile 2014
carolina-kostner

Carolina Kostner incanta Sochi e sale sul Podio Olimpico

Redazione ComunicareITALIA20 febbraio 2014
fabio-gallo-gestione-della-conoscenza

Papa Francesco: Internet dono di Dio ma…

Redazione ComunicareITALIA3 febbraio 2014
70-anni-di-fotografia-paesaggio-italia

Paesaggio italiano, settant’anni di fotografia in mostra

Redazione ComunicareITALIA23 gennaio 2014
fabiogallo-italia-scuola-di-atene

“Il Potere della Rete logora chi non ce l’ha”: Alte Istituzioni ascoltano l’Esperto per difesa Cultura ed Economia italiana

Redazione ComunicareITALIA25 agosto 2013
imu-tasse-governo-blog-news

Era tutto previsto, il governo pensa di sostituire l’Imu con un’altra tassa

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2013
moda-belmonte-camicie-comunicareitalia

Tendenze Moda Estate 2013: le camicie must have di Belmonte per lui e per lei

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2013
festa-del-libro-montereggio-cultura

Tra De Sica, economia e montagna. La cultura fa festa nel Paese dei Librai

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2013
moscato-di-saracena-greco-di-bianco-vini

Il Moscato di Saracena ed il Greco di Bianco: vini passiti calabresi da scoprire

eleonora23 agosto 2013
insieme per l'italia-roma-scuola di atene-quirinale-alumni bocconi-fondazione paolo di tarso

Roma: Alte Istituzioni “Insieme per l’Italia” e l’economia riparte dalla Rete

Redazione ComunicareITALIA3 luglio 2013
banche-assicurazioni-usura

Lo sai quando nacque l’idea di inventare le BANCHE? a cura di Don Maurizio Mirilli

Redazione ComunicareITALIA3 maggio 2013
warren-twitter

Twitter: «Warren c’è» E guadagna mille follower al minuto

Redazione ComunicareITALIA3 maggio 2013
terre-di-cosenza-vino-rosso

TERRE DI COSENZA, VINO ROSSO DOP per una grande tradizione

Redazione ComunicareITALIA5 aprile 2013
fabio-gallo-arte-fotografia-beniculturali-madeinitaly

Wines of Italy – Made in Italy in the World

Redazione ComunicareITALIA2 aprile 2013
fotografia-beni-culturali-turismo

Fotografia e Turismo Italia: un binomio di valore imprescindibile

Redazione ComunicareITALIA4 febbraio 2013
shopping-bici-italia-news

Shopping in bicicletta

Redazione ComunicareITALIA3 febbraio 2013
fotografia-turismo-italia

Fotografia Turismo Italia

Redazione ComunicareITALIA2 febbraio 2013
fotografia-turismo-italia

TURISMO ITALIA: ognuno faccia per tre

Redazione ComunicareITALIA2 febbraio 2013
Crisi Economia: Aziende italiane in crisi non possono pagare forniture

Crisi: Italia svitata senza bulloni. Lo dice “re dei bulloni”

Redazione ComunicareITALIA9 dicembre 2012
Assisi - Cattedrale di San Rufino - Fotografia e Potere di attrazione

Fotografia Italia e potere di attrazione

Redazione ComunicareITALIA9 dicembre 2012
fisco-sgravi-famiglie

Fisco, arrivano gli sgravi per i figli

Redazione ComunicareITALIA14 novembre 2012