PRIMO PIANO

La Notte della Taranta: il successo nel Sud che funziona

La notte più lunga dell’estate pugliese si è consumata a Melpignano, per il concertone finale della Notte della Taranta. Che si è aperta sulle note della “intro” originale scritta dal violoncencellista Giovanni Sollima – maestro concertatore dell’edizione 2013 – sull’Antidotum tarantulae, testo del ’600 del gesuita Athanasius Kircher.

Si parla di circa 130mila spettatori – secondo stime fornite dalla questura di Lecce – a Melpignano (Lecce) a seguire il concertone finale de ‘La Notte della Taranta’, il più grande festival musicale dedicato al recupero della pizzica salentina.

NOTTE DELLA TARANTA: SI PARLA DI 130MILA SPETTATORO
I tantissimi ‘tarantolati’ hanno ballato fino a tardi sulla grande piazza dell’ex convento degli Agostiniani. Dalla questura di Lecce sottolineano che non vi è stato alcun problema di ordine pubblico e che la manifestazione è stata all’insegna del divertimento. Ci sono stati due ricoveri per problemi cardiaci e 120 interventi sanitari. Circa 200 gli uomini delle forze dell’ordine che hanno vigilato sull’evento, cominciato alle 19.30, con il pre-concertone, e terminato alle 2.45. Durante i controlli militari dei Carabinieri e della Guardia di finanza hanno arrestato due pusher extracomunitari (un ghanese e un senegalese, residenti a Roma) trovati in possesso complessivamente di circa 300 grammi di marijuana. “E’ andato tutto bene – spiega il questore di Lecce, Enzo Carella – non ci sono state criticità particolari. C’è stata massima collaborazione da parte degli organizzatori della manifestazione, frutto dei contatti avuti durante le riunioni tecniche che abbiamo tenuto durante la fase organizzativa dell’evento”. “Un plauso – conclude il questore – va rivolto a tutto il personale di polizia e delle forze dell’ordine impegnate nel servizio con grande professionalità”.

GIOVANNI SOLLIMA: LA TARANTA E’ MUSICA DEL CORPO
Nessun dubbio per Giovanni Sollima: “La mia Taranta è musica del corpo”, ha spiegato il maestro concertatore della Notte della Taranta 2013 che ha portato sul palco di Melpignano tutta un’altra musica con i suoi “Venticello”, venti violoncelli, un’orchestra nell’orchestra popolare.

È la rivoluzione degli archi promessa dal maestro siciliano per la sedicesima edizione della notte più lunga dell’estate salentina: “Il violoncello è uno strumento che prende l’ottanta per cento del corpo, e il corpo vibra, liberando la musica”, spiega Sollima. Il concertone si è aperto sulle note della “intro” originale scritta da Sollima sull’Antidotum tarantulae, testo del ‘600 del gesuita Athanasius Kircher.

NOTTE DELLA TARANTA: OCCASIONE DI SVILUPPO
Bagno di folla annunciato anche quest’anno all’ombra del convento degli Agostiniani, cuore della piccola cittadina a Sud del sud Italia. “Ringrazio i miei 2mila concittadini per l’ennesimo sforzo d’accoglienza”, ha ribadito il sindaco di Melpignano Ivan Stomeo. Spettacolo scandito in due tempi, come da tradizione: il preconcertone dalle 19 che si è chiuso con il brano originale scritto da Eugenio Bennato per l’occasione “Notte del Sud ribelle”. I Venticello, l’Orchestra popolare Notte della Taranta con i suoi tredici musicisti, sette voci e altrettanti ballerini, in scena a partire dalle 22,45.

Altra novità, l’esibizione dell’etoile iberica Miguel Angel Berna, “studioso delle manifestazioni tarantismo in Spagna e grande interprete del flamenco”, ha spiegato il direttore artistico Sandro Cappelletto. Ospiti d’eccezione, Emma Marrone, “felice di tornare a interpretare i canti della sua infanzia”, Alfio Antico, Niccolò Fabi, Max Gazzè, e dall’Ungheria il violinista Roby Lakatos con la sua musica gipsy. Insieme hanno eseguito 34 classici della tradizione salentina per un totale di quattro ore di concerto.

Il vento di crisi ha soffiato quest’anno anche sulla Notte della Taranta. “Abbiamo dovuto introdurre per la prima volta dei piccoli contributi economici anche nel backstage per il pagamento dei parcheggi (3 euro), bevande (3 euro) e cibo (5 euro)”, ha spiegato il presidente della Fondazione organizzatrice dell’evento, Massimo Manera, “ma abbiamo dovuto farlo per finanziare e costruire l’edizione 2014”. Non è stata l’unica novità di questa sedicesima edizione, che ha varato l’evento nell’evento dedicato all’enogastronomia, con “Il cibo della Taranta“.

Menu a base di prodotti salentini come il “polpo punto da fico d’India”, griffato dallo chef concertatore Antonio Bufi, molfettese allevato alla scuola di Gualtiero Marchesi, investito per l’occasione da Eataly (partner ufficiale e sponsor del concertone). Salento dentro e fuori. Dopo avere vestito i Rolling Stone, Augusto Romano e Meltin’pot hanno firmato gli abiti dell’orchestra popolare, come ha ricordato il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, sfoggiando l’importanza del modello a tutto Salento della Notte della Taranta, come fondamentale per la valorizzazione della creatività e del territorio, in tutte le sue manifestazioni. Corpo, anima, ma anche reddito, se è vero come è vero – lo dimostra uno studio dell’Università di Lecce condotto nel 2012 – che i trenta giorni del “Festival della Taranta” contano un 50 per cento di spettatori in arrivo da fuori, oltre i confini regionali, numeri che lievitano ulteriormente per il concertone finale.

“Non è folklore, ma l’annuncio di un altro sistema di sviluppo. L’esperimento che dimostra come la ricchezza materiale da altro non può derivare se non da quella immateriale, attraverso un modello ordinario di ricostruzione del vivere civile”. Parola del presidente della Regione, Nichi Vendola.

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in PRIMO PIANO

aid-dislessia-eventi-ottobre

Dislessia: al via la 2° Edizione della Settimana Nazionale in 87 Città Italiane

Redazione ComunicareITALIA2 ottobre 2017
roberto mendicino

Arte: Roberto Mendicino espone al Settembre Rendese

Redazione ComunicareITALIA25 settembre 2017
Il Fotografo Peppe Tuccillo

Peppe Tuccillo: il Fotografo di Napoli, del Silenzio, dello Sguardo

Redazione ComunicareITALIA12 giugno 2017
borgoinfesta

Borgoinfesta: la Notte delle 100 Chitarre e Migranti 2.0 chiudono con successo la 13esima edizione

Redazione ComunicareITALIA6 giugno 2017
Il Rotary Club Montalto Uffugo Valle del Crati

La lunga notte per i Giovani del Rotary. Si è parlato di Diritti Umani al Cibo Sano e all’apprendimento

Redazione ComunicareITALIA1 giugno 2017
Aldo Moro

In scena “Verità Nascosta”: l’Opera da camera in due parti del compositore

Redazione ComunicareITALIA3 maggio 2017
La Giornata della Terra

Giornata della Terra (Earth Day) dedicata alla Costituente della Biennale della Dieta Mediterranea

Redazione ComunicareITALIA20 aprile 2017
L'Ingegnere Francesco Errante

Avvistamenti UFO a Cosenza. Identici a quelli di Sant Feliu de Llobregat in Spagna

Redazione ComunicareITALIA25 marzo 2017
amarosilano

Amaro Silano: quando la pubblicità è indovinata fa esplodere la rete.

Redazione ComunicareITALIA17 marzo 2017
Il Pianista Francesco Grillo

Musica Jazz a Cosenza con il compositore Francesco Grillo

Redazione ComunicareITALIA28 febbraio 2017
roberto mendicino, cultura, cosenza, biblioteba nazionale

I Deserti dell’Anima: l’Evento della Cultura nella Biblioteca Nazionale a Cosenza

Redazione ComunicareITALIA27 febbraio 2017
Mario Lo Gullo - Foto Rosanna Angiulli

Mario Lo Gullo presenta “Informazione e comunicazione commerciale in Calabria 2”

Redazione ComunicareITALIA25 febbraio 2017
Prof. Avvocato Nicola Gasparro

Nicola Gasparro: l’ostetrica, compiti e responsabilità

Redazione ComunicareITALIA25 gennaio 2017
kaki-divano-srl

Kaki DIVANO chiude in positivo

Redazione ComunicareITALIA9 gennaio 2017
fumetto-san-francesco-ci-ho

Successo per il libro di fumetti dedicati ai miracoli di San Francesco di Paola

Redazione ComunicareITALIA12 dicembre 2016
add-alessandro-di-donna

Plastic Life, il nuovo singolo di ADD diretto da Jacopo Sica entra su Spotify ed Apple Music

Redazione ComunicareITALIA8 dicembre 2016
francescoerrante

Francesco Errante: Comunichiamo per essere Liberi!

Redazione ComunicareITALIA24 novembre 2016
Mons. Renzo Giuliano

Auguri a Mons. Renzo Giuliano: 40 anni di Sacerdozio tra Arte, Fede, Scienza e Diritti Umani

Redazione ComunicareITALIA23 ottobre 2016
amedeo-ricucci-giornalista

Ad Amedeo Ricucci il premio Gargano

Redazione ComunicareITALIA17 agosto 2016
Pippo Franco Santuario San Francesco di Paola

Il Grande evento dello Spirito a Paola, dedicato a San Francesco

Redazione ComunicareITALIA25 luglio 2016
Benedetto Mediterranea tra Saperi e Sapori - Torre di Rienzo Cetraro

“Benedetto Mediterraneo”: la bella Cetraro culla secolare di Saperi e Sapori.

Redazione ComunicareITALIA4 luglio 2016
musica the gap musica-strumento-culturale

Music The Gap 2.0: La musica strumento universale per il superamento del gap culturale

eleonora22 maggio 2016
adriana-musella-presidente-senato-repubblica-italiana-pietro-grasso

Il Presidente del Senato Pietro Grasso a Reggio Calabria per l’Antimafia. Il Sindaco Falcomatà assente

Redazione ComunicareITALIA5 maggio 2016
gianluca-nava-napoli-novantanove-ministero-beni-culturali

Le Colombe della Pace di Baccelli con Gianluca Nava e la Zumbini di Cosenza per “Napoli 99”

Redazione ComunicareITALIA3 aprile 2016
colonne di sosno

Arte: vento atterra Colonna di Sosno a Cosenza. Il Prof. Nava sul posto

Redazione ComunicareITALIA28 febbraio 2016
abiti da sposa,tu sposa

Tu Sposa: il grande evento glamour per i futuri sposi

Redazione ComunicareITALIA12 gennaio 2016
sandisk,storage,fotografia

Storage Foto e documenti personali in una cassaforte digitale lontana dalla rete e micro.

Redazione ComunicareITALIA10 gennaio 2016
Cittanova (RC) apre le sue porta alla Biennale della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo Sano

A Cittanova (RC) Giovani esperti e Politica, insieme, per la Biennale dei Diritti Umani al Cibo Sano

Redazione ComunicareITALIA13 novembre 2015
gianclaudio aiossabikegiro del mondo

Gianclaudio Aiossa: il biker a 360° che gira il mondo

Redazione ComunicareITALIA28 ottobre 2015
biennale dieta mediterranea-gioia tauro

Gioia Tauro con la sua Piana e il suo Porto per la Biennale della Dieta Mediterranea e i Diritti Umani

Redazione ComunicareITALIA4 ottobre 2015