APERTURA

La profezia di Baba Vanga sull’invasione dell’Europa ha fatto centro.

APERTURA
Fabio Gallo

baba vanga-profezia

Baba Vanga (da Evangelia)

Di Fabio Gallo/

Una cosa è certa: il 2016 è arrivato e la realtà supera di gran lunga la profezia. Di veggenti, profeti e mistici ne è piena la storia umana che, in fondo, dipende dal culto divino. E’ sufficiente volgere lo sguardo verso le stelle per comprendere in un solo istante di una buia notte, che sostenere di essere da soli nell’Universo, è assai presuntuoso. Le cronache ci insegnano che Dio creatore, e solo lui, decide a chi e con quali metodi desidera comunicare i misteri della vita, la nostra, e dell’universo a noi sconosciuto. Ma Dio creatore, come attesta la storia di uomini santi a noi cari e vicini come Padre Pio, ad esempio, attraverso questi suoi figli prediletti, ci dimostra che un essere umano può vedere nel futuro, prevedere eventi con esattezza, guarire, richiamare in vita i defunti. Insomma, nel nome di Dio è abbastanza provato agli scettici che la profezia è possibile. Un esempio per tutti è la prodigiosa testimonianza della vita di San Francesco da Paola il cui potere taumaturgico ha convertito i potenti della terra come Re Ferrante d’Aragona e Luigi XI, Re di Francia.

L’EPISTOLARIO DI PADRE PIO
In un luogo dove principio e fine sono sovrapposti e coincidenti, capita che un vivente la cui anima è prescelta dal Creatore, possa comunicarci con esattezza ciò che accadrà. Leggendo l’epistolario di San Pio da Pietrelcina (II Edizione, a cura di Padre Gerardo di Flumeri – ristampa 1994 – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina), mi ha colto di sorpresa leggere una frase: “..questi comunisti ridurranno i poveri italiani a mangiare pane e cavoli”. A chi è nota la storia del Santo sa bene che questa frase giunge a noi dalle sue labbra non per la sua predilezione verso un partito politico ma, solo ed esclusivamente, perché lettura del futuro. Oggi, in verità, dopo oltre 60 anni dal giorno in cui questa frase fu pronunciata, non sembra la realtà essere molto distante. Se a ciò sommiamo il dato che l’islamizzazione dell’Europa in corso sembra essere favorita da un multiculturalismo che non si è neanche in grado di comprendere, e dalla totale incapacità di governare la violenza che sta scaturendo dalle ondate migratorie, le parole di Padre Pio sembrano essere perfettamente calzanti la realtà attuale.

LA PROFEZIA DI BABA VANGA: 2016 ANNO DELLA CADUTA DELL’EUROPA A CAUSA DELL’ISLAM
Di questa profezia ne stanno parlando molte autorevoli testate giornalistiche internazionali. Ovviamente anche chi deve attirare click. In ogni caso una profezia non nuoce a nessuno, neanche ai cinici. Qui a seguire la visione di “huffingtonpost”.

Aveva previsto l’avanzata dell’Isis, ma non solo. Baba Vanga, la mistica bulgara morta nel 1996 dopo 50 anni dedicati alla chiaroveggenza, prima di morire aveva fatto una previsione anche per l’anno appena iniziato: proprio nel 2016, secondo la veggente, ci sarà un’invasione dell’Europa da parte degli estremisti musulmani, che utilizzeranno anche armi chimiche. A seguito di questo attacco, l’Europa cesserà di esistere.

Parole che spaventano e che chi l’ha incontrata poco prima di morire conferma. A Baba Vanga, cieca dall’età di dodici anni, la storia ha dato ragione molte volte: ad esempio, si è avverata la sua previsione dello tsunami del 2004, l’attentato dell’11 settembre in America, il conflitto in Siria, il disastro di Chernobyl e molti altri.

Per gli anni a venire, la veggente ha “visto” questo:

– La Cina diventerà una potenza mondiale nel 2018

– Il problema della fame sarà debellato tra il 2025 e il 2028

– Le calotte glaciali si scioglieranno nel 2045

– Gli Stati Uniti lanceranno un attacco ai musulmani d’Europa, usando delle armi inedite

– Tra il 2170 e il 2256 una colonia su Marte vorrà rendersi indipendente dalla Terra

– Ci saranno nuove scoperte per quanto riguarda la ricerca degli alieni

– Avremo una capsula del tempo entro il 2340

– La Terra sarà inabitabile a partire dal 2341

– Dal 4674 l’umanità e gli alieni saranno completamente “fusi”

– Nel 5079 l’universo finirà

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in APERTURA

Il Teatro Officina delle Arti di Eduardo Tarsia

Crisi Teatri a Cosenza. Fabio Gallo: Officina delle Arti già digitalizzata e inserita nel MetaversoCOSENZA.

Redazione ComunicareITALIA19 giugno 2022
Il Teatro di Tradizione Alfonso Rendano di Cosenza

Fabio Gallo: a Cosenza chiudono i Teatri. La politica ha le sue responsabilità. Il Rendano sia d’esempio

Fabio Gallo13 giugno 2022
Opera di Cornelia Parker

Arte, le mostre e gli eventi da non perdere quest’estate

Redazione ComunicareITALIA12 giugno 2022
MAB - Museo all'Aperto Bilotti

Roberto Bilotti a Cosenza ospite del Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

Redazione ComunicareITALIA26 maggio 2022
Scorta Civica per Nicola Gratteri

Istituita la “Scorta Civica” per Nicola Gratteri. Venerdì il primo sit-in a Catanzaro.

Redazione ComunicareITALIA10 maggio 2022
Festival della Scienza - Liceo Scientifico "G. Berto" - Vibo Valentia

Il Festival della Scienza di Vibo invita Fabio Gallo ideatore di MetaversoCOSENZA

Redazione ComunicareITALIA29 aprile 2022
Fabio Gallo e Antonietta Cozza

Cosenza, Teatro Rendano: i Delegati Fabio Gallo e Antonietta Cozza incontrano dirigenti e funzionari del Comune

Redazione ComunicareITALIA28 aprile 2022
Biblioteca Nazionale di Cosenza

Fabio Gallo: a Cosenza si torna a parlare di Cultura e Belle Arti senza perimetri

Redazione ComunicareITALIA14 aprile 2022
MetaversoCOSENZA - Ecosistema Digitale della Cultura

MetaversoCOSENZA l’immersione innovativa nei Beni Culturali piace all’Università e alla ricerca

Redazione ComunicareITALIA12 aprile 2022
Fabio Gallo-delegato dal Sindaco di Cosenza all'Ecosistema Digitale della Cultura

Ecosistema Digitale della Cultura. A Fabio Gallo la delega del Comune di Cosenza

Viviana Normando4 aprile 2022
Da sx: Fabio Gallo - Franz Caruso

Franz Caruso: Fabio Gallo all’Ecosistema Digitale della Cultura e Consulente del Sindaco per il Teatro

Redazione ComunicareITALIA1 aprile 2022
Teatro Alfonso Rendano - Foto Aerea di Mario Timpano

La “Paolo di Tarso” su comunicato stampa della Consigliera comunale di Cosenza Alessandra Bresciani

Redazione ComunicareITALIA25 marzo 2022
MetaversoCOSENZA - Ecosistema Digitale della Cultura

MetaversoCOSENZA, boom di visite e interesse culturale e scientifico

Redazione ComunicareITALIA19 marzo 2022
metaversocosenza-massimodebuono-fabiogallo-bncs

Grande successo per l’inaugurazione di MetaversoCOSENZA, Ecosistema Digitale della Cultura

Redazione ComunicareITALIA17 marzo 2022
MetaversoCOSENZA

La città di Cosenza ha il suo ecosistema digitale della Cultura. Si chiama MetaversoCOSENZA

Redazione ComunicareITALIA8 marzo 2022
Olimpiadi della Cultura e delle Belle Arti

Istituite le “Olimpiadi della Cultura e delle Belle Arti”. Martedì la sottoscrizione a Cosenza

Redazione ComunicareITALIA20 febbraio 2022
arte-treccani

Il significato di “Arte” te lo spiega Treccani: “capacità di agire e di produrre…”

Redazione ComunicareITALIA20 febbraio 2022
Baya Mahieddine

Arte.it, la Biennale d’Arte 2022 fucina “green” di una nuova umanità nel segno del “reincanto”

Redazione ComunicareITALIA20 febbraio 2022
Opera di Gabriele Münter

A Berna un nuovo sguardo su Gabriele Münter, pioniera dell’Arte Moderna

Redazione ComunicareITALIA20 febbraio 2022
Opera di Cesare Tacchi

Cesare Tacchi. Una casa di foglie e fogli, a cura di Daniela Bigi con l’Archivio Cesare Tacchi

Fabio Gallo20 febbraio 2022
fabio-gallo3

CIS Cosenza Centro Storico, Fabio Gallo: finalmente l’epilogo di una storia infinita.

Redazione ComunicareITALIA4 febbraio 2022
Belle Arti

Digitalizzazione, riparte “120Giorni della Belle Arti”. Se ne occuperà CONNESSIONI

Redazione ComunicareITALIA31 dicembre 2021
150° anniversario dell'AIDA di Giuseppe Verdi

Teatro: 150° anniversario dell’AIDA. Il MiC celebra il capolavoro di Verdi

Redazione ComunicareITALIA27 dicembre 2021
centro di alta competenza connessioni

Cosenza, successo per l’evento di CONNESSIONI dedicato alla sicurezza della Città Storica e al PNRR

Redazione ComunicareITALIA18 dicembre 2021
Teatro Alfonso Rendano di Cosenza

Cosenza, Fabio Gallo: il Teatro Rendano tra abbandono, degrado e inciviltà. Mai più così. Appello al Sindaco

Redazione ComunicareITALIA1 dicembre 2021
Pontificio Seminario Romano Maggiore

Le mura vaticane si aprono a “Connessioni”, il Centro di Alta Competenza di Cosenza

Redazione ComunicareITALIA26 novembre 2021
centro di alta competenza connessioni

Digitalizzazione, Arte, Teatro, Beni Culturali: Fabio Gallo: adunanza per i nostri esperti

Redazione ComunicareITALIA13 novembre 2021
Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

Redazione ComunicareITALIA31 ottobre 2021
CONNESSIONI-CentrodiAltaCompentenza

Inaugurazione Centro di Alta Competenza CONNESSIONI per la valorizzazione dei Beni Librari e Culturali

Redazione ComunicareITALIA28 ottobre 2021
Franz Caruso: un vero nuovo Stadio per Cosenza

Franz Caruso a ComunicareITALIA: il nostro Stadio sarà attrazione per lo Sport nazionale

Redazione ComunicareITALIA16 ottobre 2021