APERTURA

Quindici minuti di moto al giorno per vivere meglio

APERTURA

salute-movimento-benessereSecondo una recente indagine 15 minuti di moto al giorno sono sufficienti per aumentare l’aspettativa di vita e scongiurare il rischio di morte precoce. Essere in forma non deve essere necessariamente connesso a un abbonamento in palestra, ma allude a qualcosa di infinitamente più ampio e profondo, ovvero la capacità di sentire e attivare il nostro corpo. Quando si percepisce un benessere profondo a livello mentale e psicofisico si tende a scegliere una vita più attiva, ricca di entusiasmo e interessi: ecco la vera ricetta di una vita lunga e felice. Un team di ricercatori a Taiwan ha coinvolto oltre 400mila volontari fra uomini e donne di età superiore a vent’anni. Le persone coinvolte nel test sono state seguite per tredici anni: l’esame ha evidenziato che i volontari impegnati in almeno un quarto d’ora di attività al giorno, hanno visto ridursi del 14 per cento il rischio di mortalità.

Quindici minuti di attività fisica ogni giorno provocano un aumento medio dell’aspettativa di vita pari a tre anni: se oltre a questo consideriamo i benefici derivanti dall’esposizione al sole in termini di vitamina D e prevenzione di malattia alle ossa insieme all’azione antistress e ansia provocata dall’abitudine al moto è possibile delineare una ricetta di semplice benessere quotidiano. Secondo gli scienziati la salute diventa problematica con più frequenza negli individui che si muovono poco, presentano tendenze alla sedentarietà o svolgono esercizio a bassa intensità. Questa considerazione segna altresì una valutazione stimolante su una pratica che nella società contemporanea diviene fenomeno sempre più raro: l’importanza della fatica. Se un tempo fare lavori fisici di impegno estenuante costituiva l’ovvietà, oggi abbiamo costruito una società basata sul comfort e sull’elogio (talvolta esasperato) della comodità. Al contrario, fare fatica comporta la capacità di mettersi alla prova, superare i propri limiti, vincere la paura e imparare a sentirsi più forti, a livello fisico quanto psichico.

Per rimanere giovane a lungo, nel corpo e nella mente, non esitare a darti una meta da raggiungere: non si tratta di diventare campioni olimpionici o stabilire nuovi record, bensì di raggiungere e superare un limite. Fino a un secolo fa e ancora oggi, in alcuni Paesi del mondo, coprire lunghe distanze camminando è un fatto quotidiano. Nella società occidentale, al contrario, diventa sempre più normale premere il bottone dell’ascensore anche se ci troviamo a fianco le scale. Per cambiare le cattive abitudini basta invertire la marcia e scoprire nuovi approcci all’esistenza. Quando puoi scegli sempre le scale, diventerà la normalità. Andare al supermercato più vicino e tornare a piedi, uscire in bicicletta per le piccole commissioni come comprare il pane o recarsi all’ufficio postale con il tempo costruirà i gesti elementari di uno stile di vita sano e felice.

Quando passeggi aumenta il ritmo e scegli le salite: il walking avrà effetti simili a una corsa lenta, efficace su muscolatura, cuore e salute cardiocircolatoria. Camminare combatte diabete e ipertensione, favorisce il buon umore e la calma mentale: aiuta a evitare il rischio di morte precoce e riduce il rischio di infarto, senza contare l’effetto fortemente antistress.
Se non puoi tenere animali in casa frequenta il canile della tua zona: potrai portare a passeggio i cani e, oltre a beneficiare di un’oretta a passeggio nella natura insieme a un simpatico quattrozampe trotterellante ansioso di sgranchirsi, renderai più felice un nuovo amico, che potrai tornare a trovare ogni volta che avrai un momento libero. In molte città attualmente è possibile fare richiesta al Comune per uno spazio verde in cui fare l’orto: il giardinaggio presenta numerosi benefici per la salute, tanto da essere un valido aiuto contro ansia e depressione.

Dalla passione per la pittura allo sport o il ballo sono innumerevoli le attività capaci di scuoterci e creare una scossa d’energia.
Da oggi hai un motivo in più per mettere a punto il cronometro e calcolare quindici minuti da dedicare a te ogni giorno: secondo i medici la consapevolezza che basta un quarto d’ora per migliorare la nostra salute è un forte stimolo è aggiungere nuove abitudini allo stile di vita consueto e… smettere di guardare l’orologio per saltare, dipingere, correre, dare forma a un benessere semplice e naturale.

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in APERTURA

scaviarcheologici2018

Tortora: svelati più di 2000 anni di storia.

eleonora13 luglio 2018
Chiesa Santa Maria di Costantinopoli - Rende

“Un giorno dedicato alla digitalizzazione dei Beni Culturali”

Redazione ComunicareITALIA28 maggio 2018
Il Giovane Tenore Federico Veltri

Aida di Verdi a Cosenza: Federico Veltri entusiasma il Teatro Rendano

Redazione ComunicareITALIA16 maggio 2018
ponte costituzione, santiago calatrava, venezia

Balena bianca spiaggiata a Cosenza. E’ il ponte di Calatrava

Redazione ComunicareITALIA23 aprile 2018
Il Tenore Federico Veltri

Federico Veltri, tenore, tra i solisti dell’Accademia Verdiana del Teatro Regio di Parma

Redazione ComunicareITALIA11 aprile 2018
masseria-vieste-piatto-tradizionale-pancotto

Come una volta sul Gargano: tradizioni e sapori in una masseria tipica a Vieste

Redazione ComunicareITALIA21 marzo 2018
Cosenza Città Aperta del Movimento cattolico NOI

Cosenza “Città Aperta”: il Movimento NOI affronta i problemi della Città

Redazione ComunicareITALIA2 febbraio 2018
Federico II

Stefano Vecchione presenta il suo libro “Federico II a Cosenza”

Redazione ComunicareITALIA30 gennaio 2018
Agrigento, Valle dei Templi

Mibact: ecco la short list per la Capitale italiana della Cultura 2020

Redazione ComunicareITALIA17 gennaio 2018
Scavi di Pompei

Pompei: Franceschini alla riapertura di tre Domus restaurate.

Redazione ComunicareITALIA23 dicembre 2017
cosenza-cristiana-gturismo

Franceschini finanzia la Città Storica di Cosenza grazie a progetto digitale cristiano

Redazione ComunicareITALIA19 dicembre 2017
dario franceschini ministro beni culturali e turismo

Il Miracolo Digitale di COSENZA CRISTIANA presentato al Ministro Dario Franceschini

Redazione ComunicareITALIA27 novembre 2017
silvia lanzafame, aid, cosenza,

Silvia Lanzafame: il successo di AID è il successo della Scuola

Viviana Normando5 ottobre 2017
movimento-noi-rete-umana-roma

La politica con la P maiuscola. Tema della prima conferenza di Cosenza del Movimento NOI

Redazione ComunicareITALIA19 settembre 2017
Cosenza-centro-storico-movimento-noi-gianluca-nava-patrimonio-culturale

Città storiche: cosa non fare! A cura di Gianluca Nava

Redazione ComunicareITALIA26 agosto 2017
biblioteca civica, cosenza, pierfranco bruni

Biblioteca Civica di Cosenza chiude. Al Ministro Franceschini lo scritto di Pierfranco Bruni

Redazione ComunicareITALIA5 agosto 2017
Roberto Medicino: I Deserti dell'Anima

Il premio “Diego Velázquez” all’artista cosentino Roberto Mendicino.

Redazione ComunicareITALIA5 luglio 2017
Bandiera dell'Europa, francescomaria tuccillo

Francescomaria Tuccillo a Brescia: “Cambiare l’Italia per cambiare l’Europa”

Fabio Gallo12 giugno 2017
Basilica romana di San Marco Evangelista

Al Vicario di Papa Francesco Angelo De Donatis l’augurio della “Paolo di Tarso”

Fabio Gallo30 maggio 2017
Angelo ventimiglia-magna graecia-arte

Angelo Ventimiglia: artista di talento ritrova il Tempo che fu della Bellezza

Redazione ComunicareITALIA13 maggio 2017
Biennale Dieta Mediterranea - alcuni dei sottoscrittori del Manifesto Costituente

La Dieta Mediterranea e i Diritti Umani al Cibo Sano hanno la loro Biennale. Sottoscritta la Costituente

Fabio Gallo28 aprile 2017
castello corigliano dotranto biennale

La Costituente della Biennale della Dieta Mediterranea a Corigliano D’Otranto in Puglia

Redazione ComunicareITALIA16 aprile 2017
cetraro, bellezza del sacro,patrimonio culturale

Cetraro “Eterna Bellezza” presenta la Digitalizzazione del suo Patrimonio Culturale: un Capolavoro!

Redazione ComunicareITALIA31 marzo 2017
Da Sx l’Ambasciatrice di Malta, Vanessa Frazier, rappresentante permanente al WFP e il Direttore Esecutivo del World Food Programme Ertharin Cousin 
Photo: WFP/Giulio d’Adamo

L’APP della Dieta Mediterranea “MDiet” nella sede centrale del World Food Programme (PAM – Programma Alimentare Mondiale)

Redazione ComunicareITALIA15 marzo 2017
giorgio-benvenuto

Nasce il progetto “Articolo 1”: l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro.

Redazione ComunicareITALIA7 marzo 2017
vanessa frazier - dieta mediterranea - malta - italia

APP della Dieta Mediterranea alla FAO con il sostegno del Governo Maltese ad una Rete Internazionale

Redazione ComunicareITALIA5 febbraio 2017
biennale-diritti umani-cibo sano-pace

Dieta Mediterranea: lo scienziato Alberto Fidanza; io c’ero. Ora, la Memoria della “vera verità”

Redazione ComunicareITALIA24 gennaio 2017
Da sx: Mariella Russo, Nico D'Ascola Presidente Commissione Giustizia del Senato, Adriana Musella

Premio Giorgio Ambrosoli ad Adriana Musella e Mariella Russo dell’Università Antimafia di Limbadi

Redazione ComunicareITALIA16 gennaio 2017
silvia-lanzafame-sandra-giudiceandrea

Diritti Umani all’apprendimento: in Calabria apre il Laboratorio Specialistico AID

Redazione ComunicareITALIA16 dicembre 2016
Silvia Lanzafame - dislessia-aid

Silvia Lanzafame: a Rossano apre Sportello AID. La Dislessia ha il suo sostegno al “Majorana”

Redazione ComunicareITALIA28 novembre 2016