BENI CULTURALI

Matera, capitale europea della Cultura 2019

Redazione ComunicareITALIA/

La capitale europea della cultura 2019 sarà Matera. L’annuncio è stato dato dal ministro Dario Franceschini nella sede del dicastero di via del Collegio Romano poco prima delle 18. La città lucana ha battuto la concorrenza delle altre candidate Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena. Una concorrenza definita “straordinaria” dalla giuria composta da 13 membri. La città dei Sassi ne ha conquistati 7. Alla conferenza stampa sono intervenuti, oltre al ministro Franceschini, Steve Green, presidente della giuria composta da 13 esperti tra italiani e stranieri, e un rappresentante della Commissione europea, K. Bartak che ha lasciato l’onore dell’annuncio al ministro italiano in quanto rappresentante del governo che in questo semestre presiede l’Unione. “Oggi c’è un vincitore ma nessun perdente”, ha sottolineato Bartak nel suo intervento che ha preceduto l’annuncio.

MATERA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019
“I programmi presentati dalle sei città in lizza erano tutti eccellenti e tutte e sei le candidate li porteranno avanti”. “E’ stata un’esperienza formidabile – ha aggiunto Franceschini – un’esperienza importantissima non solo per le sei città ma per tutto il Paese. Grazie al programma ‘Italia 2019’ – ha continuato il ministro – si potranno attuare tutti i programmi messi a punto dalle sei città candidate”.

SALVATORE ADDUCE SINDACO DI MATERA: RISCATTO PER TUTTO IL SUD
La designazione di Matera è un esempio di civiltà e riscatto che da Matera e dal Sud arriva all’Europa”. Così il sindaco di Matera Salvatore Adduce. “Non stiamo più a pietire, ma a dare un contributo su come la cultura possa trasformare un territorio – ha detto visibilmente emozionato -. Non era un esito scontato, ma l’abbiamo raggiunto grazie al lavoro di tutti”. E appena arrivato l’annuncio è esplosa la festa in piazza San Giovanni, nel pieno centro storico della città, dove in migliaia si erano ritrovati davanti al maxischermo per assistere in diretta al verdetto. La capitale europea della cultura, assegnata a turno a due dei paesi membri dell’Unione Europea, è stata istituita nel 1985 per promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico e culturale dei Paesi membri dell’Ue. Ogni anno il titolo viene assegnato a due città di due Stati membri. Nel 2019 toccherà dunque all’Italia, insieme a Plovdiv per la Bulgaria. Quest’anno, la scelta è caduta invece su Umea (Svezia) e Riga (Lettonia). Nel 2015 sarà invece la volta di Mons (Belgio) e Plzen (Rep. Ceca), nel 2016 San Sebastian (Spagna) e Breslavia (Polonia), nel 2017 ad Aarhus (Danimarca) e Pafo (Cipro), mentre nel 2018 a Leeuwarden (Paesi Bassi) e La Valletta (Malta).   E grande attesa c’era, prima del verdetto, nelle piazze di tutte le sei città candidate alla prestigiosa nomina. Per esempio, a Matera, in piazza San Giovanni, in tanti, con magliette, spille e bandiere con il logo “Matera 2019”, hanno affollato la piazza dove sono stati allestiti un palco e il maxischermo dal quale si è seguita in diretta la comunicazione del Ministero dei Beni Culturali. A Ravenna, la sala allestita in comune con tanto di maxischermo si è velocemente riempita. Scene simili nelle altre quattro città che attendevano con ansia e tensione la scelta della Giuria comunicata dal Mibac.

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in BENI CULTURALI

Il Maestro Gianluca Nava

Gianluca Nava: attività di restauro regala alla Cattedrale di Cosenza opera di Borremans

Redazione ComunicareITALIA3 maggio 2017
Fabio Gallo

Fabio Gallo: partita da Otranto la Digitalizzazione del Patrimonio Culturale della Puglia. Un dono ai Giovani per il lavoro

Fabio Gallo7 ottobre 2016
Cella San Francesco di Paola

Aperta la Cella nella quale San Francesco ha risorto il nipote

Redazione ComunicareITALIA22 maggio 2016
sacra-famiglia-maratta, arte

Giubileo della Misericordia: Museo Digitale valorizza Bellezza e Bontà

Redazione ComunicareITALIA10 gennaio 2016
Basilica Santuario San Francesco da Paola

Santuario S. Francesco da Paola: successo della mostra dedicata a S. Nicola Saggio da Longobardi

Redazione ComunicareITALIA10 settembre 2015
FilipWolak-Whitney-KidsOpening-490-0658

La fruizione del museo. Come i nuovi Whitney e Cooper-Hewitt di New York dialogano con il pubblico

Stella Bottai27 agosto 2015
Alessandro Magno

Fino al 21.6 Potere e Pathos. Bronzi ellenistici a Palazzo Strozzi a Firenze

Stella Bottai19 giugno 2015
henri-matisse-ilparavento-moresco

Gli arabeschi di Matisse a Roma. Orientalismi di ieri e di oggi.

Stella Bottai8 marzo 2015
castel-santangelo-roma-vaticano

Castel Sant’Angelo a difesa dei Papi

Redazione ComunicareITALIA7 dicembre 2014
chiostro-dei-vassalletto-san-giovanni-laterano-roma-fabio-gallo-fotografia

Roma: il Chiostro dei Vassalletto in San Giovanni in Laterano

Redazione ComunicareITALIA7 dicembre 2014
noto-di-notte-barocco-duomo-fotografia-fabio-gallo

Noto: capitale barocca nella provincia di Siracusa

Redazione ComunicareITALIA6 dicembre 2014
roma-fori-imperiali-foto-fabiogallo

Roma, Caput Mundi, Città dell’Impero Romano

Redazione ComunicareITALIA6 dicembre 2014
monte-santangelo

Beni Culturali, ben 5 milioni di euro per Monte Sant’Angelo

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2013
castrum-casa-san-paolo-comunicareitalia

Sulle tracce della casa di San Paolo

Redazione ComunicareITALIA30 giugno 2013
anagni-citta-dei-papi-duomo-foto-fabio-gallo

Anagni: la Città dei Papi, un capolavoro tra storia e mistero

Fabio Gallo3 maggio 2013
beniculturali-abbazia-montecassino-comunicareitalia

Abbazia di Montecassino: bene della Cultura e dello Spirito

Redazione ComunicareITALIA3 febbraio 2013
Sicilia, Porto Empedocle, la Scala dei Turchi

Sicilia:Porto Empedocle e la Leggenda della Scala dei Turchi

Fabio Gallo19 novembre 2010