PRIMO PIANO

Frida Kahlo a Roma. Arte e vita sono indissolubili.

PRIMO PIANO

Frida Kahlo Autoritratto

Frida Kahlo, Autoritratto con collana di spine e colibrì

di Stella Bottai

Capita con alcuni artisti di non riuscire a dividere la storia personale da quella della produzione artistica. Con l’artista messicana Frida Kahlo (1907-1954) la questione è insoluta, e probabilmente inutile. Senza la sua malattia, l’incidente gravissimo, la sua quotidiana lotta con il male, non sarebbe diventata artista e non avrebbe lasciato una serie di autoritratti di crescente intensità.

Frida Kahlo gode da un trentennio di crescente notorietà grazie alla mostra realizzata a Città del Messico nel 1977, a cui seguirono rassegne negli Stati Uniti e in Europa. Parte della sua rinnovata fama si deve anche alla cantante Madonna che ne è stata precoce collezionista negli anni Ottanta, e al film vincitore di 2 premi Oscar Frida, interpretato e prodotto da Salma Hayek (2002). Oggi Roma accoglie fino al 31 agosto 40 capolavori di Frida Kahlo (e non solo) in un’ampia retrospettiva allestita alle Scuderie del Quirinale, a cura di Helga Prignitz-Poda, provenienti in larga misura dalle collezioni dei coniugi Gelman, che con la collezione di Dolores Olvedo rappresenta la più grande raccolta di opere di Frida. La mostra è sponsorizzata da Enel.

Girando per la mostra apparirà evidente al visitatore come sia impossibile guardare le tele senza conoscere la sua storia, i suoi dolori e le sue conquiste. L’opera di Frida Kahlo è in effetti un diario su tela. “Dipingo me stessa”, disse, “perché sono così spesso sola, perché sono il soggetto che conosco meglio”. Sembra che Diego Rivera avesse descritto – il condizionale è d’obbligo con un personaggio così leggendario – il lavoro di Frida come quello di chi si è strappato il cuore per metterlo con maggior realismo nella sua arte. Suo marito e mentore, Diego Rivera appare nelle tele della Kahlo come la sua ragione di vita, e ragione anche di molti dei suoi grandi dolori. Che lei esorcizza in una serie di autoritratti di disarmante sincerità e introspezione, davanti a cui si riflette sul perchè altre donne artiste di quel periodo in Messico – María Izquierdo, Remedios Varo, ad esclusione di Tina Modotti, che però era italiana – non abbiano raggiunto la sua fama mondiale (qui gli incontri organizzati dal museo per approfondimenti sull’artista e il suo tempo). Vuoi perché non avevano sposato un pezzo della storia del Messico come fu Diego Rivera, vuoi perché ormai la figura di Frida, impegnata anche politicamente nelle file del Partito comunista, era diventata un simbolo internazionale. Del Messico ribelle che cerca la sua libertà, della donna che si emancipa, della vittoria dell’arte sulla sofferenza fisica. Perché questa fu la compagnia di Frida lungo tutto l’arco della sua vita. Nata forse con la spina bifida, ammalatasi di poliomielite da bambina, vittima da ragazza di un gravissimo incidente in tram che le inferse il colpo finale per mandare il suo corpo in frantumi, la vita di Frida fu una lotta contro un inarrestabile decadimento. Qualcuno ha detto che Frida Kahlo è vissuta morendo. Persino una delle sue ultime apparizioni è avvolta di un alone di magia e meraviglia, quando sulla sedia a rotelle, magrissima e debole, alza il pugno in segno di protesta contro l’intervento degli Stati Uniti in  Guatemala. Il corpo non la sostiene ormai più, ma lo spirito è presente, e bruciante.

Filtrate dal successo mediatico di Frida Kahlo, le opere originali in mostra sorprendono per le ridotte dimensioni. Tanto i murales di Diego Rivera erano una sinfonia d’orchestra, monumentali e loquaci, tanto le tele di Frida vanno a comporre un concerto da camera, un canto in solitudine. A cui le dà forma, plasticismo, severità (si veda il confronto con gli artisti italiani di quegli anni), ma che insieme accende con cromie vivaci, e una ridondante sensualità.

Per approfondire la figura di Frida rimane fondamentale la biografia scritta da Hayden Herrera, Frida. Vita di Frida Kahlo. Ma è visitando la mostra romana (che proseuirà poi per Genova) che si può comprendere l’essenza dell’arte di Frida che, prendendo in prestito le parole di Andrea Fogli, “per noi artisti copernicani e lunari, [l’arte] non nasce dall’arte: nasce dalla vita, da un essere vivente di fronte al male e alla morte. È la vita che si ribella, la vita che si cerca”.

Foto: Frida Kahlo, Autoritratto con collana di spine e colibrì, 1940

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in PRIMO PIANO

Il Fotografo Peppe Tuccillo

Peppe Tuccillo: il Fotografo di Napoli, del Silenzio, dello Sguardo

Redazione ComunicareITALIA12 giugno 2017
borgoinfesta

Borgoinfesta: la Notte delle 100 Chitarre e Migranti 2.0 chiudono con successo la 13esima edizione

Redazione ComunicareITALIA6 giugno 2017
Il Rotary Club Montalto Uffugo Valle del Crati

La lunga notte per i Giovani del Rotary. Si è parlato di Diritti Umani al Cibo Sano e all’apprendimento

Redazione ComunicareITALIA1 giugno 2017
Aldo Moro

In scena “Verità Nascosta”: l’Opera da camera in due parti del compositore

Redazione ComunicareITALIA3 maggio 2017
La Giornata della Terra

Giornata della Terra (Earth Day) dedicata alla Costituente della Biennale della Dieta Mediterranea

Redazione ComunicareITALIA20 aprile 2017
L'Ingegnere Francesco Errante

Avvistamenti UFO a Cosenza. Identici a quelli di Sant Feliu de Llobregat in Spagna

Redazione ComunicareITALIA25 marzo 2017
amarosilano

Amaro Silano: quando la pubblicità è indovinata fa esplodere la rete.

Redazione ComunicareITALIA17 marzo 2017
Gianni Testa

Gianni Testa, dalle media relation di Sanremo Newtalent a coordinatore di The Coach Calabria

Redazione ComunicareITALIA1 marzo 2017
Il Pianista Francesco Grillo

Musica Jazz a Cosenza con il compositore Francesco Grillo

Redazione ComunicareITALIA28 febbraio 2017
roberto mendicino, cultura, cosenza, biblioteba nazionale

I Deserti dell’Anima: l’Evento della Cultura nella Biblioteca Nazionale a Cosenza

Redazione ComunicareITALIA27 febbraio 2017
Mario Lo Gullo - Foto Rosanna Angiulli

Mario Lo Gullo presenta “Informazione e comunicazione commerciale in Calabria 2”

Redazione ComunicareITALIA25 febbraio 2017
Prof. Avvocato Nicola Gasparro

Nicola Gasparro: l’ostetrica, compiti e responsabilità

Redazione ComunicareITALIA25 gennaio 2017
kaki-divano-srl

Kaki DIVANO chiude in positivo

Redazione ComunicareITALIA9 gennaio 2017
fumetto-san-francesco-ci-ho

Successo per il libro di fumetti dedicati ai miracoli di San Francesco di Paola

Redazione ComunicareITALIA12 dicembre 2016
add-alessandro-di-donna

Plastic Life, il nuovo singolo di ADD diretto da Jacopo Sica entra su Spotify ed Apple Music

Redazione ComunicareITALIA8 dicembre 2016
francescoerrante

Francesco Errante: Comunichiamo per essere Liberi!

Redazione ComunicareITALIA24 novembre 2016
Mons. Renzo Giuliano

Auguri a Mons. Renzo Giuliano: 40 anni di Sacerdozio tra Arte, Fede, Scienza e Diritti Umani

Redazione ComunicareITALIA23 ottobre 2016
amedeo-ricucci-giornalista

Ad Amedeo Ricucci il premio Gargano

Redazione ComunicareITALIA17 agosto 2016
Pippo Franco Santuario San Francesco di Paola

Il Grande evento dello Spirito a Paola, dedicato a San Francesco

Redazione ComunicareITALIA25 luglio 2016
Benedetto Mediterranea tra Saperi e Sapori - Torre di Rienzo Cetraro

“Benedetto Mediterraneo”: la bella Cetraro culla secolare di Saperi e Sapori.

Redazione ComunicareITALIA4 luglio 2016
musica the gap musica-strumento-culturale

Music The Gap 2.0: La musica strumento universale per il superamento del gap culturale

eleonora22 maggio 2016
adriana-musella-presidente-senato-repubblica-italiana-pietro-grasso

Il Presidente del Senato Pietro Grasso a Reggio Calabria per l’Antimafia. Il Sindaco Falcomatà assente

Redazione ComunicareITALIA5 maggio 2016
gianluca-nava-napoli-novantanove-ministero-beni-culturali

Le Colombe della Pace di Baccelli con Gianluca Nava e la Zumbini di Cosenza per “Napoli 99”

Redazione ComunicareITALIA3 aprile 2016
colonne di sosno

Arte: vento atterra Colonna di Sosno a Cosenza. Il Prof. Nava sul posto

Redazione ComunicareITALIA28 febbraio 2016
abiti da sposa,tu sposa

Tu Sposa: il grande evento glamour per i futuri sposi

Redazione ComunicareITALIA12 gennaio 2016
sandisk,storage,fotografia

Storage Foto e documenti personali in una cassaforte digitale lontana dalla rete e micro.

Redazione ComunicareITALIA10 gennaio 2016
Cittanova (RC) apre le sue porta alla Biennale della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo Sano

A Cittanova (RC) Giovani esperti e Politica, insieme, per la Biennale dei Diritti Umani al Cibo Sano

Redazione ComunicareITALIA13 novembre 2015
gianclaudio aiossabikegiro del mondo

Gianclaudio Aiossa: il biker a 360° che gira il mondo

Redazione ComunicareITALIA28 ottobre 2015
biennale dieta mediterranea-gioia tauro

Gioia Tauro con la sua Piana e il suo Porto per la Biennale della Dieta Mediterranea e i Diritti Umani

Redazione ComunicareITALIA4 ottobre 2015
intelligence-glicerio-taurisano

Vuoi sapere di Intelligence? Ecco il libro di Glicerio Taurisano

Fabio Gallo25 agosto 2015