EVIDENZA

Giorgio Napolitano: competitività Paese dipende da Innovazione Tecnologica

Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

Il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano

Nel trarre un bilancio del Simposio COTEC resto fermamente convinto della bontà di questa iniziativa, sia sotto il profilo dei contenuti che delle sinergie fra i nostri tre Paesi che vi hanno dato vita”. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, intervenendo al Palazzo del Pardo di Madrid alla sessione conclusiva dell’VIII Simposio COTEC Europa.

“Devo tuttavia constatare – ha aggiunto il Capo dello Stato – che la COTEC non ha ancora sviluppato tutte le potenzialità che ci si attendeva, quanto meno sul versante italiano. In un contesto europeo e, soprattutto, mondiale in cui crescita, competitività e innovazione sono tre termini di una stessa sfida, alla quale Italia, Portogallo e Spagna non si possono sottrarre, la COTEC può rappresentare un utilissimo volano di stimolo e rilancio. Alle nostre tre Fondazioni nazionali tocca intercettare ed elaborare i bisogni di innovazione e crescita dell’intera aerea mediterranea. Il mio caloroso invito a tutti voi è ad avvalersene e non trascurarne le potenzialità. I bisogni delle nostre economie e dei nostri sistemi produttivi, e soprattutto le pressanti domande dei nostri giovani in cerca di occupazione non ce lo possono permettere”.

Venendo alla tematica dell’VIII Simposio – ricerca e innovazione – “ritengo felice – ha detto il Presidente Napolitano – la scelta di focalizzare i nostri lavori di oggi sulle piccole e medie imprese. L’Italia ne detiene il record europeo per densità : oltre 4 milioni su un totale di 4 milioni e mezzo di imprese”.
Per il Capo dello Stato “è indispensabile innalzare i nostri modelli nazionali di ricerca e legarli più strettamente alla produttività, in un mondo radicalmente cambiato con la globalizzazione, che da tempo non è più tema di dibattito teorico ma è un nodo reale e stringente sul piano politico, economico e occupazionale. Nel 2015, fra tre anni, il 90% della crescita economica mondiale sarà generata al di fuori dell’Unione Europea.
Per coglierne le opportunità, per non mancare quelle legate al costante incremento degli scambi internazionali (+6% anche nel 2011, nel pieno della crisi finanziaria mondiale), dobbiamo migliorare la qualità dei nostri servizi, dei nostri prodotti e dei processi di produzione.
Abbiamo, come Italia, Spagna e Portogallo energie, competenze e strumenti per superare con successo l’attuale crisi e conservare le nostre posizioni più avanzate.
Ancora oggi, non dimentichiamolo, i Ventisette insieme rappresentano il primo attore al mondo per commercio di beni manufatti, il primo per commercio di servizi e un attore dominante nel campo degli investimenti esteri diretti. Il fatalismo del declino è fuorviante. Quello che sarà dell’Europa e dell’Occidente dipenderà da noi”.

Il Presidente Napolitano ha quindi ricordato che “con la Strategia ‘2020’, l’Unione Europea, sostiene prioritariamente gli sforzi nazionali nel campo dell’innovazione.

L’Italia guarda con pieno favore allo ‘Spazio europeo della ricerca’, inteso a fare dell’innovazione e delle nuove tecnologie la componente essenziale di una riconversione industriale centrata sulla sostenibilità, sulla rigenerazione delle risorse primarie, sulla cooperazione e l’integrazione fra ‘ricerca’ e ‘applicazione’. Le piccole e medie imprese facilitano l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, sono flessibili, fanno leva su un forte radicamento socio-territoriale. Queste la loro forza. Per converso possono apparire come ‘bonsai’ nella ‘giungla’ della globalizzazione. Per ovviare alla loro oggettiva debolezza non possono che imparare a fare sistema, ad aggregarsi – ad esempio – in distretti che fungano da nastri trasmettitori dell’innovazione. Quando siano aziende sotto-capitalizzate, ed è il caso di molte tra le piccole, dalle economie di scala e dalla più fluida trasmissione delle innovazioni dipende spesso la loro sopravvivenza. C’è poi una responsabilità delle istituzioni. Essa può esprimersi, ad esempio, qualificando la domanda pubblica in grado di sostenere l’innovazione o definendo gli interventi per affinare le politiche a favore della ricerca, o ancora ponendo in essere un quadro normativo che protegga sufficientemente i diritti di proprietà intellettuale. Senza ignorare, i vincoli in cui inevitabilmente operano tutti i nostri bilanci nazionali”.

“Il rapporto del World Economic Forum sulla competitività globale 2012-2013 – ha sottolineato il Presidente Napolitano – ribadisce come la competitività di un Paese dipende di certo grandemente dall’innovazione tecnologica. Ma dipende anche dalla qualità del servizio pubblico, così come delle risorse umane e delle infrastrutture ; dalla riduzione delle instabilità macroeconomiche ; dall’efficienza del mercato del lavoro, di quello dei capitali e delle merci. La sinergia pubblico-privato è pertanto imprescindibile, pur nella diversità di approcci e di culture professionali”.

“Insieme – ha concluso il Capo dello Stato – le tre Fondazioni possono farsi interpreti autorevoli del patto federativo sull’innovazione e valorizzare le giovani generazioni, aprendo con fiducia alle loro idee, creando nuove opportunità. Con questa nota di ottimismo nelle nostre capacità e nella nostra visione, Maestà, tengo a rinnovare la mia fiducia in quest’iniziativa dei nostri tre Paesi e auguro alla COTEC un pieno successo nel liberare le potenzialità dei nostri sistemi produttivi”.

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in EVIDENZA

milano-moda-donna-comunicareitalia

Milano Moda Donna è giunta al termine: quali sono le stranezze viste in passerella?

Redazione ComunicareITALIA19 ottobre 2014
marcia-perugia-assisi-1

Marcia della Pace: da Perugia ad Assisi, in 100 mila per dire no alla guerra

Redazione ComunicareITALIA19 ottobre 2014
Il presidente Russo Putin

Gas, Russia e Cina verso accordo

Redazione ComunicareITALIA20 maggio 2014
mozzarella-bufala-caserta

Quella Mozzarella era una Bufala: il PM Capasso ne arresta 13 a Caserta

Redazione ComunicareITALIA12 maggio 2014
agricoltura-calabria-turismo-expo-2016

Club Service a Castrovillari per Agricoltura, Cultura e Turismo futuro della Calabria

Fabio Gallo10 maggio 2014
insiemeafrancesco-sport-famiglia-comunicazione

Sport & Famiglia si ritrovano INSIEMEAFRANCESCO.IT

Redazione ComunicareITALIA16 aprile 2014
dislessia-comunicareitalia

Dislessia: “l’Apprendimento un diritto di tutti”

Redazione ComunicareITALIA3 aprile 2014
evasione-fiscale-2013

Evasione fiscale, nel 2013 scoperti quasi 60 miliardi di somme nascoste

Redazione ComunicareITALIA23 gennaio 2014
umeaa-cultura-italia

Umeå capitale europea della cultura 2014: la lezione svedese

Redazione ComunicareITALIA2 gennaio 2014
marchio-arena-italia

Arena acquisita dal fondo Capvis

Redazione ComunicareITALIA2 gennaio 2014
movimento-saute

Muoversi è cura più potente, previene 40 patologie croniche

Redazione ComunicareITALIA2 gennaio 2014
anuga, colonia, germani, sequestro-falso-made-in-italy

Anuga, Germania: sequestrati falsi Made in Italy nella nota fiera tedesca

Redazione ComunicareITALIA13 ottobre 2013
libro-nola-cronaca-dalleccidio-liguoro

“Nola, cronaca dall’Eccidio”. I Martiri del 43

Redazione ComunicareITALIA24 settembre 2013
belen-rodriguez-stafano-de-martino-matrimonio

Belen si sposa e il parroco scappa ma il matrimonio sadda fare

Redazione ComunicareITALIA7 settembre 2013
lazio-juventus

Lazio perde nella prima partita Ufficiale e i tifosi toccano ferro perché……

Redazione ComunicareITALIA19 agosto 2013
Malito-moda-musica

Malito: una scoperta anche per i Vip e le Stelle dell’Arte

Redazione ComunicareITALIA6 agosto 2013
maegherita-hack-comunicareitalia

Antonino Zichichi a Margherita Hack: “Mia carissima nemica, quante litigate sul Nulla”

Redazione ComunicareITALIA30 giugno 2013
tic-mario campanella-mauro porta

Tic motori e vocali: c’è da preoccuparsi? A cura di Mario Campanella

Redazione ComunicareITALIA26 giugno 2013
mario campanella-modus operandi

Mario Campanella autore di “Modus Operandi”, il libro ambientato a Napoli

Redazione ComunicareITALIA22 maggio 2013
fondazione-comunicareitalia-fabio gallo-paolo di tarso-politica-italia

Un’Italia più Bella e più Vera. Fabio Gallo per ComunicareITALIA

Redazione ComunicareITALIA30 aprile 2013
comunicareitalia-rggr-alessandrocorneli-fabiogallo

ComunicareITALIA e Global Research & Reports Group insieme in Rete

Redazione ComunicareITALIA2 aprile 2013
beppegrillo-noamchowsky-fabiogalloo

Grillo cita Chomsky: “la democrazia è una scatola vuota”

Redazione ComunicareITALIA2 aprile 2013
trend-positivo-shopping-on-line-ecommerce

Trend positivo dei negozi ecommerce

Redazione ComunicareITALIA3 febbraio 2013
Alieni sarebbero già sulla terra: lo dice il Premier russo

Alieni sono sulla Terra: parola del Premier russo Medvedev

Fabio Gallo9 dicembre 2012
Il ritorno dei cellulari low cost

Finalmente un saggio ritorno al passato!! Telefoni Cellulari Low Cost con batteria da 600 ore

Redazione ComunicareITALIA9 dicembre 2012
Centro Microchirurgia Villa Massimo Roma - Congresso sulla cura del Glaucoma

Centro Microchirurgia Villa Massimo: contributi scientifici da Roma per curare il glaucoma

Redazione ComunicareITALIA14 novembre 2012
Il Presidente del Consiglio Mario Monti

FT Italy Summit. Mario Monti: ‘Non può esserci società civile senza lotta all’evasione’.

Redazione ComunicareITALIA14 novembre 2012
cerimonia-collaborazione-europa-italia-russia-aerei

Aerei e Tecnologia: collaborazione Europa Italia Russia

Redazione ComunicareITALIA13 novembre 2012
Il Senatore Mario Baccini autore di "La Democrazia Sociale di Amintore Fanfani"

Mario Baccini: e la Democrazia sociale di Amintore Fanfani

Redazione ComunicareITALIA25 ottobre 2012
simplymed-actionaid

Giornata Mondiale dell’Alimentazione: a Reggio Calabria Simply Med e ActionAid

Redazione ComunicareITALIA15 ottobre 2012