TECH

Stregati dall’Ebook: In Italia grandi gruppi surclassati dagli indipendenti

TECH

Salve, sono quello che si definisce un autentico comunicatore. Mi piace scrutare a 360° in tutto ciò che può generare interesse nel settore del Brand Italia e del Made in Italy. Ho sviluppato un'ottima competenza nei settori della Fotografia, Web Booking, Web Travel, Moda, Food & Beverage, Weellness, Spettacolo, Business. Sono una penna di Comunicare Italia e ne sono felice perchè mi consente di scrivere liberamente e costruire qualcosa di veramente importante e per le Aziende italiane che credono nel Lavoro. Se posso esserti utile scrivimi pure.

Sarà l’affare del millennio, il discrimine per la battaglia del best seller, la nuova frontiera della letteratura? Il motore di una rivoluzione tecnologica che schiera i colossi dell’elettronica? Ardue le previsioni apocalittiche come quando si immaginò che la tv uccidesse i giornali. Però è un fatto che l’e-book – il saggio, il romanzo – letto sul pc o sull’i-Pad nei posti più improbabili ha compiuto il grande balzo in avanti. Amazon, la libreria online più gettonata del mondo, ha appena annunciato di aver venduto più libri «virtuali» che pagine chiuse in una copertina di cartone. Il raffronto non lascia dubbi: ogni cento libri-libri Amazon.com ne ha smerciati 143 in digitale sul Kindke, ha annunciato Jeff Bezos, fondatore del colosso Usa. Non è un dramma, anzi: l’e-book traina la lettura in volume. Ma Bezos ha appena finito di sorprendere, che un altro capitolo dell’irresistibile ascesa dell’e-book si è scritto: via alla mediazione con gli editori, Amazon.com venderà venti classici al battesimo in digitale senza tenere conto delle case editrici che li hanno pubblicati su carta. Prezzo: 9,99 dollari l’uno.

Dietro allo sgambetto c’è lo «squalo», leggi il più potente agente letterario d’oltreoceano, quell’Andrew Wylie che ha nella propria scuderia Roth, Pamuk, Rushdie, Amis. Fu lui, a inizio carriera, a imporre agli editori di versare congrui anticipi agli autori, perché non potevano far la fame in attesa dei proventi delle vendite. Sempre lui ora cavalca lo scontento dei narratori per le royalties avare offerte dagli editori: non più del 25 per cento. Tali fibrillazioni per adesso non toccano la vecchia Europa. Qui non si conteggia ancora quanto è e-book e quanto è libro di carta. In Italia poi è minima la diffusione del libro elettronico, due titoli su cento entro il 2010. Ma è pur vero che nel nostro Paese 150 mila persone posseggono un i-Pad, la tavoletta sulla quale si può leggere un romanzo. Inoltre si lavora ad abbassare l’Iva degli e-book dall’attuale 20% del software al 4% dei libri cartacei. Kay4biz ha appena lanciato una campagna nazionale nella sala di via della Mercede della Camera dei Deputati. Hanno aderito i politici, come Vincenzo Vita e Paolo Gentiloni. Ma chi decide è l’Unione Europea. «Il digitale può essere un’occasione per portare alla lettura chi legge poco. Ma la contrattazione più forte è quella sul copyright. L’e-book regge se si esce dalla vecchia idea del diritto d’autore», osservano in molti.

Fatto sta che i gruppi editoriali sono sul tema meno aggressivi degli indipendenti. I grandi hanno formato due cordate, ma ancora non sono sul mercato. La piattaforma Edigita promossa da Feltrinelli, Messaggerie Italiane con GeMS e Rcs Libri da una parte, Mondadori, Einaudi, Piemme e Sperling&Kupfer dall’altra. I piccoli sono invece già operativi sulle piattaforme di Simplicissimus, Ibs, EbooksItalia, BookRepublic. Dice Cristina Mussinelli, dell’Associazione Italiana Editori: «Entro il 2010 verranno messi sul mercato 8000 titoli fra novità e catalogo. Nel 2009 in Italia il mercato era dello 0,03%, si prevede nel 2010 lo 0,1%, solo per gli ebook». Agguerrita la romana Newton Compton, che ha già lanciato una nuova collana «elettronica», e-Newton. I primi titoli: «Il mio matrimonio combinato», di Elizabeth Eslami (su carta a 14,90 e in e-book a 8,99) e il thriller svedese «Incubo bianco» di Lars Rambe (costa 6,90 sia su carta che in e-book). A chi acquista il Samsung e-Reader offre in omaggio gli e-book «Orgoglio e pregiudizio» di Jane Austen, «Le avventure di Sherlock Holmes» di Conan Doyle e «300 guerrieri» di Andrea Frediani. Entro ottobre la casa di Avanzini avrà in eNewton 300 titoli, tra classici, saggistica e narrativa contemporanea.

A cura de “il Tempo”

Utilizzare i tasti ← → (freccia) per navigare

Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in TECH

sandisk,storage,fotografia

Storage Foto e documenti personali in una cassaforte digitale lontana dalla rete e micro.

Redazione ComunicareITALIA10 gennaio 2016
social-network

Usare i social network fa male o bene?

Redazione ComunicareITALIA19 ottobre 2014
milkmaid-software

The Milkmaid di Vermeer ispira Azienda Software

Redazione ComunicareITALIA14 aprile 2014
fibra-ottica-telecomitalia

Telecom Italia accelera con l’Internet super-veloce

Redazione ComunicareITALIA2 gennaio 2014
social-network-twigis

Arriva Twigis, il social network per i bambini

Alessandra Pellegrino26 settembre 2013
legge-gomma-internet-giovani

Internet: arriva “Legge Gomma” che cancella errori di gioventù

Redazione ComunicareITALIA25 settembre 2013
urlspia-urlm.it-falso-dati

URLSPIA.IT non è attendibile. Ne parla l’esperto

Redazione ComunicareITALIA1 settembre 2013
steve-ballmer-microsoft-internet-comunicareitalia

Microsoft, finisce l’era Ballmer: “Lascio entro 12 mesi”

Redazione ComunicareITALIA23 agosto 2013
google-guardia-di-finanza-tasse

Google e il Fisco: l’Italia si sta svegliando. Ma c’è molto di più..

Redazione ComunicareITALIA20 luglio 2013
bitcoin-moneta-virtuale

Bitcoin, lo sai che c’è una moneta virtuale già molto utilizzata?

Redazione ComunicareITALIA30 maggio 2013
warren-twitter

Twitter: «Warren c’è» E guadagna mille follower al minuto

Redazione ComunicareITALIA3 maggio 2013
chat, comunicareitalia

Spacciarsi per un’altra persona in chat è reato

Redazione ComunicareITALIA30 aprile 2013
Un Grande Progetto tutto ITALIA per salvare il Turismo

Opportunità per giovani Programmatori: da non perdere!

Redazione ComunicareITALIA13 luglio 2012
comunicareitalia

Presto Apple occhiali simili a Google

Redazione ComunicareITALIA7 luglio 2012
Una ricostruzione di 'British Bombe' il computer usato per decriptare i messaggi di Enigma - Bletchley Park museum (fonte Tom Yates)

I 100 anni di Alan Turing, padre dell’informatica

Redazione ComunicareITALIA24 giugno 2012
bufale-hoax

Le Bufale su Internet (hoax)

Redazione ComunicareITALIA28 marzo 2012
Unione Europea vieta filtri Copiryght

Pirateria: Europa vieta i filtri. Sono contrari alle leggi della Ue

Redazione ComunicareITALIA30 novembre 2011
quotidiani-nazionali-cartacei-addio

Quotidiani nazionali, addio ai cartacei: due italiani su tre preferiscono l’on line

Redazione ComunicareITALIA23 novembre 2011
Windows Vista

Windows Vista blocca pc: cosa sta succedendo?

Fabio Gallo24 novembre 2010